Ambiente

Israele si estende per 22.072 Km2 nel sudovest asiatico, confina ad ovest con il mar Mediterraneo e l’Egitto, a est con la Giordania, a nord con il Libano e a nordest con la Siria. Il territorio è suddivisibile in tre macroaree geografiche: la pianura costiera, la regione montuosa, la Valle del Giordano.

La pianura costiera occupa la parte occidentale del territorio, il terreno è fertile e ricco di fonti d’acqua, e per questi motivi è la parte più popolata. In questa zona sono state edificate due grandi città Tel Aviv e Haifa.

La regione montuosa: occupa la parte a nord verso il confine con il Libano.  La vetta più alta è il Monte Hermon, situato in Galilea, con i suoi 1208 metri d’altezza.

La Valle del Giordano: in questo particolare punto del territorio c’è un crepaccio, originato da un’attività sismica che si estende per l’intera lunghezza di Israele.  In questa Valle è presente il fiume più importante del paese, il Giordano. Ci sono inoltre due laghi importanti, il lago Kineret (detto mare di Galilea) e il Mar Morto (il lago salato più grande del mondo).